LA DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ AZIENDALE

artista

La descrizione dell’attività aziendale è la prima cosa da affrontare per la messa a punto di ogni apertura di attività, ti verrà chiesta anche durante l’apertura della p.iva se ancora non ce l’hai.

Cercherò di essere sintetico e di farti vedere in maniera pratica come farlo. Basterà cambiare i vari nomi e la tipologia della tua azienda. Come?

Guarda la prossima riga e leggi e guarda come ti dico e il gioco è fatto-

Denominazione della mia azienda Azienda: PC”CREARE”(qui metti il nome che preferisci)

Hai capito senza dubbio come fare, ora andiamo avanti.

Spiega di cosa ti occupi

L’azienda realizza progetti di comunicazione in ambito culturale e artistico. Proprio per questo offre un servizio a 360° grazie al proprio studio grafico. Paolo Chelo ”Creare” si occupa anche della realizzazione grafica di cataloghi, pieghevoli, monografie, cartoline, stampe d’arte, tirature, studio di loghi, matrici e incisioni a committenti, corsi di grafica, e tutto ciò che possa essere utile per promuovere opere, artisti, aziende, privati ed istituti pubblici.

L’intento è quello di creare un ponte di collegamento tra la grafica digitale e la grafica d’arte.

Poi PC”Creare” è anche Paolo Chelo, artista. Il suo intento è quello di diventare un esponente del mondo artistico e pubblicitario a livello nazionale.

Cosa faccio:

Vorrei diventare, non senza grandi sforzi, uno degli artisti più importanti nella cultura italiana. Parto da questo alto obiettivo, cercando di avvicinarmici attraverso un percorso razionale e il più rigoroso possibile. Vorrei assolutamente dimostrare che l’oggetto, per quanto imponga la sua oggettività al soggetto, è, in realtà, fatto dal soggetto stesso, che ne promuove quindi la soggettività. Vorrei dimostrare che l’Io è assolutamente libero e può, quindi, superare ogni ostacolo, perché l’ostacolo è, in ultima analisi, un suo prodotto: l’Io che c’è in Mè, come in ogni uomo, può scalare ogni vetta, perché quelle vette se l’è poste l’Io stesso, e se l’è poste per superarle, dopo averle studiate bene nella loro oggettività”.

graphic design, digital brandin, artista-grafico

Mission

/*La mission è lo scopo della tua azienda, della tua attività. Trovo ci sia una correlazione tra la mission e gli occhi delle persone. La mission è qualcosa che si vede, è tangibile e dimostrabile. In pratica risponde alla domanda di ciò che fai per raggiungere i tuoi risultati di fatturato./*

Prova a scrivere un motto per la tua azienda ad es:

Mettiamo insieme buona grafica e buone idee. Io sono Paolo e sono un artista-grafico.

Vision

/*Se la mission ci fa stare con i piedi per terra e alimenta la nostra attività definendo un obiettivo a breve termine e raggiungibile giornalmente, la vision ha lo scopo di farci pensare al di là del tangibile e del visibile, per questo faccio sempre un'analogia con la mente. La mente può farti arrivare dove gli occhi non arrivano, la mente ti fa sognare, ti fa “guardare” ad obiettivi a lungo termine, obiettivi non visibili. Ovviamente la vision diventa frutto di un pensiero che deve essere coerente con il pensiero di come si evolverà il mercato./*

Aiuto i clienti a differenziarsi, ad avere un prodotto sempre unico e a volte limitato, ma soprattutto ad avere una loro identità. Tutto questo creando un ponte di collegamento tra la grafica digitale e la grafica d’arte.”

Valori distintivi

/*I valori distintivi, o più comunemente chiamati valori d'impresa, sono tutti quegli elementi che generano in te l'azione principale e ti spingono giornalmente a lavorare sul tuo progetto e al raggiungimento della mission, e anche alla prosecuzione verso la vision. Facendo un'analogia con la persona fisica, definisco sempre i valori distintivi come il cuore, il motore che pulsa e detta il perimetro entro il quale sviluppare la tua attività d'impresa./*

I valori distintivi del mio brand sono l’attenzione al dettaglio e all’unicità dei prodotti dei clienti, alla sensibilità e la sostenibilità.”

arrows, marketing, strategy-2023449.jpg

Butta giù una strategia

AziendaUtenteMarketing
AttirareScoprireAnnunci, articoli, tweet, e-mail
ConvertireVerificare, ImpegnarsiSponsorizzazioni, recensioni, valutazioni del prodotto, materiale pubblicitario
IntrodurreImpostareGuide introduttive, prima esecuzione
CoinvolgereUtilizzareProcedure, Titoli pulsanti, descrizioni, avvisi
Interruzione // sostenereC’è stato un errore es. (un ordine sbagliato)Messaggi d’errore, risoluzione dei problemi
TrasformarePreferire, DifendereForum, Conferenze, Valutazioni profili
Quali sono gli obiettivi dell’azienda? Diventare un punto di riferimento nel territorio nazionale in ambito culturale come artista grafico, perché realizzo cose di qualità e particolari (non fare le solite pubblicità banali e sessiste)Quali sono le finalità degli utenti? Cerare la qualità e l’innovazione ma anche cose particolari.
Dove le finalità degli utenti convergono con gli obiettivi dell’azienda? I prodotti particolari e di qualità a un prezzo competitivo.
Presa da figura 1.9 libro UX writing pag. 8

Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto.

Seguimi nei vari canali social per rimanere aggiornato e se vuoi sapere chi sono clicca qui.

Buon lavoro!